• Come produrre collagene? Perchè è importante?

    Come fare a stimolare la produzione di collagene da parte della pelle?

    Come produrre collagene? Sono davvero numerosissime le persone che si pongono questo quesito e che desiderano, quindi, ottenere delle risposte attendibili, ma cerchiamo anzitutto di capire che cosa è il collagene, e per quale motivo questo elemento è messo strettamente in relazione con la bellezza ed il benessere della pelle.

    Il collagene è definito, in gergo tecnico, come una proteina strutturale: la pelle, in effetti, si compone per altissime percentuali di questo elemento, di conseguenza è assolutamente un qualcosa di cruciale per quanto riguarda la struttura della cute.

    Peraltro, questa particolare proteina, non costituisce esclusivamente la struttura della pelle, ma anche di molti altri tessuti dell’organismo; ma sua importanza, dunque, è davvero notevole.

    Il collagene, quindi, esegue una gamma di funzioni estremamente vasta, ed è quindi determinante per la salute e per il benessere della cute.

    Il collagene, in sostanza, determina la resistenza della pelle, la compattezza, l’elasticità, senza ovviamente dimenticare l’importanza di altri elementi che compongono la struttura cutanea, come ad esempio l’elastina; si può sostenere che collagene ed elastina sono, nel loro insieme, elementi di importanza cruciale a livello di struttura cutanea.

    Il collagene, dunque, è una sostanza che si trova nella struttura medesima della pelle, dunque non è un elemento che può essere integrato esclusivamente per mezzo di trattamenti esterni; bisogna considerare, tuttavia, che il collagene può assolutamente risentire dell’invecchiamento biologico della pelle, per tale motivo, dunque, moltissime persone si chiedono come produrre collagene.

    Gli aspetti che possono incidere negativamente nei confronti del collagene sono diversi, e meritano tutti una grande attenzione; sicuramente da questo punto di vista è ampiamente preferibile muoversi in modo preventivo.

    Come detto, ovviamente, il collagene risente dell’invecchiamento biologico che interessa l’organismo, ma oltre a questo aspetto relativamente al quale si può far ben poco, è possibile intervenire in modo oculato nei confronti di molte altre peculiarità che possono effettivamente rendere il collagene meno efficace.

    Anzitutto, il collagene può essere danneggiato nella sua struttura dal cosiddetto invecchiamento fotoindotto, dunque dall’invecchiamento legato all’esposizione ai raggi solari.

    Come noto, esporre la pelle al sole è un’abitudine che può comportare dei rischi, soprattutto a livello di lungo periodo: oltre alle scottature ed agli eritemi che possono manifestarsi nell’immediatezza, infatti, la pelle può certamente risentire di un’esposizione al sole eccessiva e poco sicura, tendendo a divenire più secca, meno elastica, oppure venendo interessata da pieghe cutanee ed altri inestetismi.

    Per proteggere il collagene, dunque, è importantissimo evitare di prendere il sole nelle ore centrali della giornata, e soprattutto è indispensabile proteggere lo strato cutaneo in modo idoneo, con dei prodotti solari specifici per il proprio fototipo.

    Per proteggere il collagene, inoltre, può essere una buona abitudine curare la pelle con delle creme nutrienti e degli analoghi prodotti, in grado di offrire alla cute un profondo rinvigorimento.

    Ma veniamo alla domanda cruciale: come si può produrre collagene?

    Effettivamente, vi sono delle possibilità di stimolare in modo naturale lo sviluppo di collagene; non si possono pretendere, da questo punto di vista, dei veri e propri miracoli, soprattutto qualora si abbia ormai un’età non più giovanissima, tuttavia il ritorno in termini di elasticità e di bellezza cutanea può essere davvero molto importante e può donare degli effetti molto evidenti e piacevoli.

    L’alimentazione è assolutamente cruciale per produrre collagene, e da questo punto di vista si segnalano, senza dubbio, alimenti quali frutta e verdura.

    A livello di senso comune, d’altronde, si è abituati a sentir dire che verdura e frutta sono dei preziosi “amici” della pelle, e non si tratta affatto di un concetto sbagliato.

    Vari tipi di verdure, anche da consumare crude, peperoni, kiwi, arance ed altri tipi di agrumi, sono solo alcuni tipi di alimenti che riescono effettivamente ad offrire, alla pelle, un nutrimento molto profondo che può certamente giovare sul piano dello sviluppo del collagene.

    Si può certamente affermare, in linea generale, che gli alimenti migliori per accentuare lo sviluppo di collagene sono quelli ricchi di vitamina C, vitamina particolarmente preziosa per il benessere a livello generale la quale può essere considerata, ad esempio, un elemento davvero preziosissimo per migliorare le difese immunitarie.

    Per quanto riguarda la bellezza ed il benessere della cute e la stimolazione della produzione di collagene, la vitamina C è un elemento davvero fondamentale soprattutto per via del suo elevato potere antiossidante.

    Gli antiossidanti, come noto, sono delle sostanze naturali che hanno il potere di contrastare in modo mirato i radicali liberi, dunque i principali responsabili dell’invecchiamento delle cellule.

    I radicali liberi possono svilupparsi ed accentuarsi per molteplici ragioni differenti: stress psichico e fisico, inquinamento esterno, abitudini alimentari poco equilibrate, vizi poco salutari come quello del fumo.

    I radicali liberi, minacciando l’integrità cellulare, possono rivelarsi davvero deleteri nei confronti della bellezza della cute, e grazie all’azione degli antiossidanti i loro effetti possono essere opportunamente attenuati.

    Oltre a tutti gli aspetti di carattere alimentare, inoltre, è utile sottolineare che se ci si chiede come produrre collagene può essere certamente un’ottima soluzione quella di prevedere l’utilizzo di specifici prodotti dall’azione nutriente. 

    comments powered by Disqus