• Esiste un legame tra pelle secca e gravidanza?

    E' vero che essere in gravidanza può favorire lo svilupparsi di pelle secca?

    Tra pelle secca e gravidanza c’è un concreto legame? La risposta è positiva, in gravidanza la pelle può effettivamente divenire un po’ più secca, tuttavia prima di affrontare questo aspetto è utile comprendere che cosa si intende, esattamente, per pelle secca, e quali sono le cause più diffuse di questa spiacevole manifestazione cutanea.

    Il termine pelle secca è utilizzato davvero in moltissime diverse circostanze, e laddove si parli di pelle secca si intende, in genere, una pelle sostanzialmente danneggiata, rovinata, alternata nella sua naturale composizione e nella sua bellezza.

    Nello specifico, la pelle secca ha uno spessore meno accentuato, e risulta essere meno elastica e visibilmente più arida; allo stesso tempo inoltre la pelle secca, essendo maggiormente esposta ai rischi di invecchiamento, presenta piuttosto spesso delle rughe e delle pieghe cutanee piuttosto accentuate.

    Se si parla di pelle secca si è subito portati ad immaginare che questa condizione poco piacevole dal punto di vista estetico e salutare della cute sia dovuta ad una carente idratazione; è vero, in effetti, una scarsa idratazione può certamente essere la causa di questo problema della cute, ma non è certamente il solo.

    La pelle secca infatti, in moltissimi casi, deve questa condizione non tanto ad una scarsa idratazione, quanto piuttosto ad un’insufficiente quantità di lipidi.

    La pelle cosiddetta “alipidica”, infatti, è interessata sostanzialmente da una scarsa secrezione di sebo, ovvero di grassi cutanei: questa condizione, purtroppo, non tarda a rendere la pelle molto più vulnerabile e più esposta al rischio di danneggiamenti.

    Come si può bene intuire, dunque, le cause della pelle secca possono essere molto differenti l’una dall’altra, di conseguenza è sicuramente molto importante affidarsi all’esperienza ed alla professionalità di un dermatologo, il quale possa valutare in modo attento ed oculato le peculiarità della pelle del singolo paziente ed intervenire in modo mirato.

    Questi aspetti, è utile ricordarlo, non hanno nulla a che vedere con la pelle secca in gravidanza, tuttavia sono certamente da considerarsi molto importanti per comprendere che cosa si intende esattamente per pelle secca e quali sono i rimedi più consueti.

    Per fronteggiare questo problema, infatti, gli accorgimenti da prendere sono svariati, anche in considerazione del fatto che le cause della pelle secca possono essere diverse: inquinamento esterno, eccessiva esposizione ai raggi solari, alimentazione poco equilibrata, idratazione carente, presenza di particolari patologie, utilizzo di determinati farmaci, vizi poco salutari come quello del fumo.

    I potenziali “nemici” della pelle, i quali possono contribuire a renderla secca, sono numerosi, per tale ragione il parere del dermatologo è certamente ancor più prezioso affinchè si possano intraprendere dei trattamenti idonei.

    Utilizzare dei prodotti cosmetici di qualità, anzitutto, può essere certamente un’ottima abitudine, allo stesso tempo è vivamente raccomandato fare, periodicamente, delle sedute di peeling e degli altri trattamenti che consentano alla pelle di esfoliarsi e di liberarsi dalle cellule morte.

    L’idratazione della pelle deve essere favorita sia tramite l’utilizzo di prodotti da massaggiare direttamente sulla cute, sia tramite l’abitudine, sicuramente molto positiva, di bere molta acqua nel corso della giornata.

    Assolutamente indispensabile è, inoltre, proteggere accuratamente la pelle dai raggi solari, anche nel caso in cui si abbia un fototipo non particolarmente chiaro: i danni dell’esposizione solare, infatti, non sono visibili esclusivamente nell’immediato, al contrario possono divenire evidenti anche nel lungo periodo.

    Non meno importante è inoltre l’alimentazione: seguire una dieta sana ed equilibrata è sicuramente molto positivo anche per il benessere della pelle, e per scongiurare il rischio di pelle secca è utile alimentarsi con ricche quantità di frutta e di verdura, nonché di alimenti che contengono buone quantità di omega 3 e di omega 6.

    Per quanto riguarda nello specifico la pelle secca in gravidanza, si può sottolineare che questa manifestazione è un qualcosa di assolutamente naturale, dunque non deve certamente preoccupare oltremodo.

    La pelle secca in gravidanza è dovuta sostanzialmente ai forti scombussolamenti ormonali che si vivono nel corso di questa fase: quelli riguardanti la pelle, d’altronde, non sono gli unici cambiamenti che la donna può riscontrare nel proprio aspetto, basti pensare ad esempio alla capigliatura, ma si tratta in tutti i casi di effetti assolutamente temporanei, nonché del tutto naturali.

    La pelle della donna in gravidanza peraltro, se da un lato può risultare leggermente più secca, può anche acquisire bellezza e luminosità durante questa particolare fase biologica della vita.

    Se è vero, dunque, che la pelle secca in gravidanza non deve preoccupare in modo eccessivo, c’è anche da sottolineare che durante questo periodo merita certamente di essere protetta con maggiore accortezza, utilizzando dei prodotti specifici.

    La pelle in gravidanza, infatti, è maggiormente vulnerabile, dunque può assolutamente essere opportuno fare in modo che la stessa possa risentire, ad esempio, dell’inquinamento esterno, oppure dell’esposizione a raggi solari.

    In linea generale, insomma, la pelle secca in gravidanza non deve costituire alcun tipo di preoccupazione, ad ogni modo è bene che la donna la protegga con maggiore accortezza durante questa fase tramite l’utilizzo di prodotti specifici, ovviamente adoperabili senza potenziali rischi da una donna in dolce attesa.

     

    comments powered by Disqus