• La Vitamina E aiuta a mantenere la pelle più giovane

    La vitamina E utile anche per prevenire le smagliature.

    La Vitamina E è un forte antiossidante, combatte i radicali liberi responsabili
    dell'invecchiamento della pelle in quanto danneggiamo elastina e collagene. 
    Le smagliature si formano se la pelle è poco elastica, se avviene una rottura del collagene

    La vitamina E dove si trova? Quali sono gli alimenti che la contengono? Si sente spesso parlare di questa sostanza, ma spesso s’ignora come e quando assumerla. Questa vitamina appartiene al gruppo delle liposolubili, la cui funzionalità all’interno dell’organismo umano è essenziale per stare bene, in salute e in forma. Il suo apporto giornaliero è di circa 4mg al giorno per i neonati e i bambini, per gli adulti si consiglia di arrivare a una dose compresa tra gli 8 ei 14 mg al dì, senza tuttavia esagerare a causa degli effetti collaterali che possono essere anche seri. Tale circostanza, seguendo un’alimentazione corretta e assumendo gli alimenti che la contengono, non è pronosticabile, in quanto il problema potrebbe sussistere se e quando si assumono integratori alimentari a base di vitamina E.

     

    La vitamina E si trova soprattutto negli oli vegetali: germe di girasole, arachidi e olio di oliva, ma è contenuta anche in altri alimenti di consumo frequente e abitudinario, come il latte di mucca, sia in quello intero e nel parzialmente scremato e, ancora nello yogurt, ricotta e mozzarella di bufala; presente anche nella frutta secca come mandorle, nocciole e noci.  Basterebbe seguire un’alimentazione regolare, con l’assunzione di questi alimenti in maniera quotidiana per garantire al fisico il giusto apporto necessario per stare bene.

    Perché è importante

    La vitamina E è molto importante per la salute dell’organismo, a questa è riconosciuto un forte potere antiossidante, aiuta a combattere i radicali liberi e a proteggere le cellule dall’invecchiamento. Ciò implica anche la conservazione e la prevenzione verso alcune malattie cognitive come l’Alzheimer. Fa bene alla conservazione dell’apparato cardiocircolatorio, aiuta nel controllo del colesterolo e quindi favorisce una buona circolazione sanguigna e previene la formazione delle placche arteriose, che possono danneggiare seriemente il muscolo del cuore e la sua funzione vitale. Le sue proprietà agiscono sul rivestimento cellulare e sulla muscolatura dell’intero corpo umano.

    La vitamina E dove si trova in commercio

    Questa sostanza è usata, grazie alle sue proprietà, anche in campo cosmetico e per alcuni trattamenti di bellezza. In commercio esistono molto prodotti che la contengono perché fa bene alla pelle, rinvigorisce l’epidermide e aiuta a contrastare la comparsa fastidiosa dell’acne e degli eczemi. Ci sono numerosi sieri, creme e maschere per il viso che contengono la vitamina E, atte alla conservazione e cura dell’epidermide, a proteggerla dagli agenti esterni che possono attaccare la pelle delicata del viso, sia durante la stagione invernale e sia con il sopraggiungere dell’estate, quando sole, mare, sabbia e sudore, possono attentare alla stabilità dell’epidermide.

    Mancanza di vitamina E

    Quando ci si accorge che l’organismo non assume le quantità necessarie per l’organismo? Gli affetti sono riconducibili a un’insolita stanchezza, con conseguente debolezza muscolare e difficoltà a concentrarsi. Questi sono i sintomi che potrebbero far presente al soggetto, che forse l’organismo ha bisogno di integrare questa sostanza con degli integratori alimentari o magari, cambiando la sua alimentazione e inserendo nella sua dieta quotidiana, gli alimenti che la contengono. Per questo è importante sapere la vitamina E dove si trova e come assumerla, per evitare che possano sussistere situazioni di questo genere, che possono influire sulla qualità della vita. Tuttavia quando sussistono questi episodi, è sempre bene parlare con il proprio medico curante, il quale saprà indicare al paziente quali integratori assumere di vitamina E, le dosi e per quanto tempo è necessario assumerli, prima che un’alimentazione corretta rimetta in circolo le dosi indispensabili e giuste per stare bene.

    Effetti collaterali

    Quanto appena detto è importante, perché nonostante la vitamina E sia importante e faccia bene alla salute, è altrettanto fondamentale porre attenzione nel non esagerare; gli effetti collaterali potrebbero rivelarsi seri e dannosi, soprattutto in concomitanza con l’assunzione di farmaci anticoagulanti e antiaggreganti. Si potrebbero verificare episodi di sanguinamento e d’ictus emorragici.

     

    comments powered by Disqus