• Mantenere la pelle giovane

    Come fare a mantenere la pelle giovane a lungo?

    Mantenere la pelle giovane è un obiettivo comune davvero a tutti, sia uomini che donne: le persone di sesso femminile, sicuramente, sono in genere molto più attente alla bellezza ed al benessere della propria pelle, ma anche gli uomini rivolgono oramai una grande cura al proprio aspetto, anche a livello di bellezza della pelle.

    Se ci si chiede come fare a mantenere la pelle giovane non esiste, ovviamente, una risposta univoca, anche in considerazione che possono esserci delle differenze molto importanti tra varie tipologie di pelle.

    Sicuramente, rivolgersi ad un dermatologo può essere un’ottima idea affinchè la pelle possa essere conservata in modo ottimale più a lungo possibile: valutando con la dovuta accortezza varie caratteristiche della pelle, infatti, il professionista può certamente suggerire al proprio paziente dei validi trattamenti specifici.

    Il fatto che la pelle invecchi, ad ogni modo, è certamente un aspetto che non può essere scongiurato in modo totale: l’invecchiamento della pelle è strettamente connesso con l’invecchiamento generale dell’organismo, di conseguenza ad una determinata età non si possono pretendere dei “miracoli” da questo punto di vista.

    Allo stesso tempo, tuttavia, bisogna sottolineare che seguire determinati accorgimenti ed utilizzare dei validi prodotti può consentire di mantenere la pelle giovane e fresca molto più a lungo, con tutti i vantaggi che ne derivano a livello estetico.

    Come si può fare, quindi, a mantenere la pelle giovane?

    Anzitutto, i dermatologi sono concordi nel sostenere che i vizi poco salutari, come ad esempio quello del fumo, sono davvero deleteri per il benessere cutaneo: se si vuol mantenere la pelle giovane a lungo, dunque, è davvero importantissimo tralasciare queste pessime abitudini.

    Ovviamente, rinunciare al fumo, non può che offrire numerosi altri vantaggi per il benessere e per la bellezza, ben oltre l’aspetto prettamente cutaneo.

    E’ sicuramente molto importante curare in modo idoneo l’alimentazione: senza dubbio sono degli alimenti molto preziosi, per il benessere della pelle, la frutta e la verdura, tuttavia il miglior consiglio è, da questo punto di vista, quello di seguire sempre un alimentazione varia ed equilibrata.

    A tal riguardo, dunque, la consulenza di un nutrizionista può essere molto preziosa, aldilà della bellezza della cute.

    Altrettanto importante è, inoltre, l’idratazione dell’organismo: bere molta acqua nel corso della giornata è sicuramente una buona abitudine per chi desidera mantenere la pelle giovane, soprattutto in estate, quando la sudorazione è particolarmente intensa ed è molto importante mantenere il fisico ben idratato.

    Ovviamente l’idratazione della pelle abbraccia anche altri aspetti, i quali vanno ben oltre la generale idratazione del fisico: nutrire la pelle con dei prodotti specifici dall’azione idratante, infatti, è sicuramente una buona abitudine, ed utilizzando creme ed altri prodotti di qualità la pelle potrà essere idratata in modo molto profondo, con tutti i grandi vantaggi che ne derivano in termini di bellezza e benessere della cute.

    Un altro acerrimo nemico della bellezza della pelle è inoltre il cosiddetto invecchiamento “fotoindotto”, il quale deriva sostanzialmente dall’esposizione ai raggi solari dello strato cutaneo.

    Il sole, infatti, tende ad accelerare i processi di invecchiamento della pelle, rendendola più arida ed accentuando eventuali rughe e pieghe cutanee; per tale motivo, dunque, è certamente indispensabile prestare la dovuta attenzione quando ci si espone al sole, evitando le ore particolarmente calde e soprattutto utilizzando dei prodotti specifici per la protezione della pelle.

    E’ importante non solo scegliere dei prodotti di qualità, ma anche optare per prodotti in linea con il proprio fototipo, che si tratti dunque di un fototipo chiaro o di un fototipo scuro: tantopiù la pelle è chiara, tanto maggiore dovrà essere il livello di protezione.

    E’ utile sottolineare, peraltro, che anche chi ha una carnagione piuttosto scura deve provvedere in questo senso: i danni correlati all’invecchiamento fotoindotto, infatti, possono certamente manifestarsi anche dopo molti anni, e non in tempi immediati, come è il caso ad esempio di scottature ed eritemi.

    Nel caso in cui si riscontri, sul proprio viso, la presenza di pieghe cutanee, dunque dei primi, piccoli segni del tempo, è sicuramente positivo intervenire in modo celere, offrendo alla pelle la nutrizione di cui necessita.

    Tra gli uomini e le donne che hanno ancora un’età piuttosto giovane, attorno ai 30 anni, e che tuttavia riscontrano i primi segni del tempo sulla pelle, sono particolarmente diffusi i prodotti per le “microrughe”, sottilissime pieghe cutanee che vengono a formarsi soprattutto in determinati punti del volto, come ad esempio il contorno occhi, nonché i prodotti per le cosiddette “rughe di espressione”, pieghe cutanee che si accentuano nel momento in cui si assumono determinate espressioni facciali e che sono molto evidenti, nell’uomo, soprattutto nella zona “nasolabiale”.

    Questi sono, dunque, dei suggerimenti sempre validi per la persona che desidera conservare la propria pelle sempre giovane e fresca, contrastando in modo ottimale i segni cutanei; la consulenza di un dermatologo, come detto, è molto importante, ma questi semplici consigli devono sempre essere considerati con la massima accortezza se si desidera mantenere la pelle giovane e compatta più a lungo possibile.

     

     

     

    comments powered by Disqus