• Il laser per le smagliature funziona?

    Il laser per le smagliature funziona?

    Il laser più comunemente utilizzato per eliminare le smagliature prende il nome di laser frazionato, che penetra in profondità nella pelle laddove si formano le smagliature.

    Le smagliature, note anche come "striae distensae", sono delle cicatrici che si presentano sulla pelle, dovute alla rottura delle fibre elastiche del derma.

    Vengono classificate come innocue viste le loro caratteristiche, ma sono trattate in molti casi, a causa di disagi che possono comportare in molti soggetti, sia uomini che donne. Il laser per le smagliature, infatti, viene molto spesso utilizzato per rimuovere le antiestetiche strie sulla pancia che rimangono nel post gravidanza.

    Le smagliature sono, infatti, causate da repentine fluttuazioni di peso che si verificano più comunemente nelle donne in stato di gravidanza, soggetti obesi, adolescenti (per via della crescita), un aumento veloce della massa muscolare (smagliature da palestra), fattori genetici, problemi ormonali, uso di steroidi e anche carenze nutrizionali.

    Le smagliature colpiscono, per una serie di motivi tra cui gli ormoni, maggiormente le donne rispetto agli uomini. Infatti, circa il 90% delle donne presenta le antiestetiche strie.

    Le smagliature si sviluppano, generalmente, in queste aree:

    • ·        Fianchi
    • ·        Cosce
    • ·        Seni
    • ·        Natiche
    • ·        Stomaco

    Ciò non esclude la possibile comparsa di smagliature in altre zone del corpo come braccia e gambe.

    Nella loro fase iniziale, le smagliature appaiono come cicatrici rosse o violacee sulla pelle. Quando sono fresche risultano più facili da trattare, una volta che il tessuto cicatriziale formatosi assume la colorazione biancastra, risultano più difficili da rimuovere.

     

    Come venivano trattate le strie prima della comparsa del laser per le smagliature?

    Per tanti anni, le smagliature, venivano trattate mediante applicazione di prodotti topici, come creme cosmetiche, burro di cacao, esfolianti, che tuttavia non hanno mai agito provocando una totale scomparsa delle smagliature, solo un miglioramento.

     

    Laser per le smagliature: tutto quello che c’è da sapere

    I trattamenti laser per le smagliature sono considerati un aiuto estremamente valido per eliminare gli innumerevoli inestetismi della pelle, tra cui le strie ma non solo.

    Il laser viene, inoltre, utilizzato per:

    • ·        Rughe
    • ·        Cicatrici da acne
    • ·        Melasma
    • ·        Macchie cutanee
    • ·        Rilassamento cutaneo
    • ·        Cheloidi

    Il laser per le smagliature può essere di due tipologie: ablativo o non ablativo.

    La definizione che esprime la differenza tra queste tipologie viene data dallo stesso produttore: il laser frazionale non ablativo coagula il tessuto interessato, mentre il laser ablativo lo vaporizza. Inoltre, i laser non ablativi hanno come bersaglio gli strati inferiori della pelle, lasciando la superficie della intatta. I laser ablativi, invece, agiscono sia sulla superficie che sugli strati inferiori della pelle provocando un’ablazione anche sulla parte più esterna della pelle.

    Il laser utilizzato per trattare le smagliature è solitamente il laser non ablativo. Infatti, solo mediante la profonda penetrazione dei raggi è possibile trattare il danno cicatriziale delle smagliature.

    Il laser per le smagliature provoca, così, un danneggiamento volontario nel derma che sarà di conseguenza stimolato alla produzione di nuovo collagene (neocollagenesi) e nuovo tessuto cutaneo nella zona interessata.

    I risultati del laser per le smagliature

    I risultati del trattamento laser per le smagliature non sono tutti uguali, variano a seconda dei pazienti.

    Generalmente, i soggetti trattati con i laser, percepiscono un miglioramento che va dal 51% al 75% dell’aspetto delle smagliature.

    Inoltre, un risultato secondario del laser è il miglioramento del tono, della consistenza e della qualità della pelle. Per questo motivo, i laser sono indicati anche per gli inestetismi causati dall’invecchiamento cutaneo.

     

    Prima del trattamento laser per le smagliature

    Prima di tutto è opportuno verificare l’idoneità al trattamento. Per fare ciò è opportuno rivolgersi solo ed esclusivamente a personale medico certificato. È sconsigliato effettuare trattamenti laser o che possono recare danni alla pelle in mani poco esperte al di fuori degli studi medici.

    Un medico esperto avrà la capacità di valutare l’effettiva idoneità al trattamento.

    Prima del trattamento il paziente verrà preparato in modo specifico, ecco alcuni passaggi chiave:

    •         verranno segnatele aree da trattare
    •         foto pre-trattamento
    •         vengono rimossi tutti i gioielli
    •         viene applicata una crema anestetica sulla area
    •         viene applicato un gel lubrificate per lo scorrimento del manipolo

    Il laser per le smagliature ha una durata variabile a seconda dell’area trattata, solitamente circa 30 minuti.

    Il laser non è “doloroso” ma può comportare fastidi o disagi causati dall’energia erogata al sito di trattamento. Un dispositivo di raffreddamento può essere usato per ridurre il fastidio durante la procedura.

    Le smagliature sono la dimostrazione che la pelle non è elastica all’infinito. La cura della nostra pelle quotidiana, non solo dopo i 25 anni, è necessaria per ritardare gli evidenti segni del tempo che avanza e per prevenire la formazione di ulteriori smagliature sul corpo. Fortunatamente, gli avanzamenti nel campo della medicina estetica hanno reso possibile la nascita di trattamenti talvolta totalmente non invasivi che permettono di ritardare l’invecchiamento cutaneo e nascondere le fastidiose smagliature.

    comments powered by Disqus